lunedì 23 febbraio 2015

PREFAZIONE IN EVELINE SPARK E IL SIGILLO DELL'EROE

Eveline Spark e il sigillo dell’eroe si presenta come una fantasy moderno, dove la magia e le leggende antiche si mescolano integrandosi con la vita di una giovane ragazza di diciannove anni.

Ciò che rende quest’opera unica agli occhi di chi legge è lo stile adottato dalla scrittrice che utilizza un linguaggio chiaro e diretto, con frasi brevi ma piene di pathos. Non si perde nelle descrizioni di ambienti, ma rende il tutto più vero.

Ti ritrovi a vivere le stesse emozioni dei protagonisti, a ridere e piangere con loro. Ciò che l’autrice vuole comunicare è proprio il pensiero dei personaggi.

Periodi veloci, come se uscissero in quell'istante dalla mente dei nostri eroi. Per questo la scelta di scrivere il tutto al presente.

La medesima scena, lo stesso evento, viene descritto da due punti di vista, di Eveline (font corsivo) e Tyler (font stampato minuscolo), così facendo si è spinti avanti nella lettura per scoprire l’evolversi della storia, immedesimandosi e vivendo in prima persona ciò che accade in questa strana accademia per guardiani. 

Nella foto Daniele Di Biagio, attore che interpreta Zeus

 












Nessun commento:

Posta un commento